FOREVER di Amy Engel - Recensione

lunedì 25 aprile 2016

L’opinione di oggi riguarda un distopico che ha fatto molto parlare di sé dalla sua uscita. A me è piaciuto molto, sarebbe stato un 5 stelline se non fosse per…beh non vi anticipo nulla, leggerete tutto nella recensione.
 
(FILEminimizer) FOREVER
Titolo: Forever
Serie: The book of Ivy #1
Autrice: Amy Engel
Genere: Distopico - Romance
Editore: Newton Compton
Pagine: 256

 

Dopo una guerra nucleare senza precedenti, la popolazione degli Stati Uniti è decimata.
Un piccolo gruppo di sopravvissuti entra in conflitto per decidere quale famiglia andrà al governo del nuovo mondo. Il clan dei Westfalls perde lo scontro con quello dei Lattimer. Passano cinquant’anni e la comunità è ancora in pace, ma il prezzo è alto: ogni anno un rito assicura l’equilibro forzato tra le famiglie e così una delle figlie dei perdenti deve andare in sposa a uno dei figli di quella vincente. Quest’anno, è il mio turno. Il mio nome è Ivy Westfall, e la mia missione è semplice: uccidere il figlio del capo dei Lattimer, Bishop, il mio promesso sposo, e restituire il potere alla mia famiglia. Ma Bishop sembra molto scaltro oppure non è il ragazzo spietato e senza cuore che mi avevano detto. Sembra anche essere l’unica persona in questo mondo che veramente mi capisce, ma non posso sottrarmi al destino, io sono l’unica che può riportare i Westfall al potere. E perché questo accada, Bishop deve morire per mano mia…
(FILEminimizer) Recensione

«Le volte in cui ti ho amato, era tutto vero […] Ma anche il veleno è reale, Bishop, e niente di ciò che ho appena detto può cambiare questo fatto», premo la sua mano. «Stavo per ucciderti»

Si può salvare l’umanità e mantenere la pace attraverso imposizioni e regole a scapito dei sentimenti? L’amore e l’odio sono due facce della stessa medaglia e soffocare l’uno significa far emergere prepotentemente l’altro.
Ivy è cresciuta in un mondo distrutto da un disastro nucleare a cui solo pochissimi sono sopravvissuti. La scarsità di mezzi e sostentamento ha fatto chiudere i superstiti in un luogo ristretto e la paura e l’istinto di sopravvivenza hanno creato due fazioni, due idee diverse e opposte su come affrontare il disastro che hanno creato brame di potere. Dopo anni di pace apparente in cui la famiglia Lattimer domina indisturbata con le sue regole, la fazione opposta dei Westfall ha ideato un piano per riprendere il controllo.

«Sono grata per il suo tocco anche se non fa parte delle sue abitudini e so che non ama il contatto fisico, né tocca abitualmente le persone. Non mi è di molto aiuto; d’altronde, quando il destino è già segnato, non si trae poi molto giovamento dalle coccole.»

Ivy Westfall è cresciuta con il padre e la sorella maggiore dopo la morte della madre. Il suo odio per i Lattimer è andato crescendo grazie proprio alle idee inculcate dalla sua famiglia; la morte della madre è stata causata dal presidente Lattimer, e già questo basterebbe per desiderare vendetta, ma a complicare tutto anche l’imposizione di matrimoni combinati ai quali non ci si può opporre e che una ragazza come Ivy, desiderosa di poter fare le proprie scelte non trova giustificabile. Ivy è divisa in due, da un lato è una ragazza in gamba, indipendente, con una scintilla di forza e ribellione che le brilla negli occhi; dall’altro c’è la ragazzina che vorrebbe essere all’altezza delle aspettative del padre e della sorella, colei che sente il peso di essere stata prescelta per “liberare” la comunità da un tiranno, da colui che ha portato via al padre l’amata moglie. Sin dall’inizio sa che non sarà facile uccidere qualcuno, ma anni di discorsi e di preparazione ormai le sono entrati dentro; quello che non si aspetta è che spesso ciò che sembra la verità assoluta è solo una sua parte, che dietro agli avvenimenti e ad alcuni comportamenti esistano fatti diversi da come sono stati proposti e persone alle quali avevi assegnato un ruolo si dimostrano diversi da ciò che ci si aspettava.

«Se dovevo sposarmi, volevo farlo con qualcuno che sarei poi stato interessato a conoscere. Tu sei semplice da leggere, Ivy, ma la tua trama è complessa. Ecco perché ho scelto te al posto di tua sorella».

Bishop Lattimer è il figlio del presidente e anche il ragazzo designato come marito per Ivy. Ciò che Ivy si aspetta è di trovare un ragazzo freddo, prepotente e distaccato come il padre, pronto a reclamare i suoi diritti senza problemi; quello che invece si ritrova davanti è un Bishop completamente diverso, capace di comprendere come i comportamenti dei genitori non siano giusti, pronto a cercare un briciolo di indipendenza nella “prigione” in cui è costretto a vivere. Bishop è taciturno ma leale, onesto, dolce, comprensivo. Mal sopporta le ingiustizie ma le affronta con una freddezza esteriore che nasconde un lato letale. Sin da subito Bishop si mostra legato a Ivy, le concede tempo e soprattutto la sua totale fiducia.

Bishop e Ivy trascorrono il tempo che rimane al momento in cui lei dovrà compiere la sua vendetta conoscendosi, iniziando a comprendere i caratteri l’uno dell’altra, rispettandosi e poi pian piano iniziando ad alimentare quella scintilla che era già pronta a brillare. 

«Voglio che il mio amore sia superiore al mio odio, la mia compassione più forte della mia sete di vendetta.»

Ivy dovrà compiere una scelta: sacrificare la sua famiglia per l’amore verso Bishop vivendo con il senso di colpa per aver fatto una scelta secondo i suoi famigliari egoistica, o tradire l’unica persona che sembra averla “vista” realmente, che cerca di spronarla a essere se stessa senza condizionamenti?

Il mondo creato dall’autrice è molto affascinante e lei riesce a trasmettere bene la sensazione “claustrofobica” che deriva sia dal luogo, chiuso da reti di confine oltre le quali non è possibile andare e che sono destinate ai reietti e ai delinquenti, sia dalle leggi che impediscono di esprimere le volontà personali piegate alla logica della sopravvivenza.

La narrazione avviene dal punto di vista della protagonista e attraverso di lei il lettore può imparare cose di quel mondo e allo stesso tempo entrare a far parte del conflitto tra ciò che le sembra giusto e ciò che desidera, tra un amore che potrebbe renderla libera e il desiderio di meritarsi l’affetto della sua famiglia. L’autrice riesce a creare la giusta empatia tra il lettore e Ivy, in un crescendo di aspettativa e timore verso quella che sarà la sua scelta finale; l’ho compresa quasi per tutto il libro, ho capito il suo essere “divisa” in due, però l’avrei presa a schiaffi quando ha fatto la sua scelta nonostante le fosse stata messa davanti la realtà della situazione.

Ho sentito molto la mancanza del punto di vista del protagonista maschile. Bishop è uno di quei personaggi positivi che si ama totalmente; la sua fiducia in Ivy va oltre ogni tipo di apparenza e ogni azione della ragazza, fino all’ultimo (e forse anche dopo) lui non vuole e non può credere che lei gli avrebbe mai fatto del male. Mi sarebbe piaciuto entrare più a fondo nei suoi sentimenti, capire le sue sensazioni e le emozioni che prova con la vicinanza di Ivy, avrebbe reso tutto molto più intenso.

I personaggi secondari, proprio perché descritti attraverso gli occhi della protagonista hanno sfaccettature ambigue, dovrebbero essere in un certo modo ma si colgono anche altri aspetti in loro che scopriamo pian piano assieme a Ivy e che vanno a delineare anche la trama. Una trama che mi ha appassionato, il ritmo non è serrato ma parte lentamente per poi coinvolgere andando avanti e quando si arriva ai capitoli conclusivi e si comprende cosa può accadere si rimane con il fiato sospeso, in attesa di un colpo di scena, di qualcosa che cambi le carte in tavola e che, quando non arriva, ti lascia il magone e il timore che tutto sia finito…un cliffhanger degno di questo nome che renderà lunga l’attesa per il secondo e ultimo capitolo della serie!

Scorrevole, coinvolgente, con personaggi pieni di sfaccettature, odio e amore, perdono e vendetta. Una lettura assolutamente consigliata agli amanti dei distopici!



1 commento:

  1. Ciao Deb! Questa è una delle mie entrate merito della super offerta Newton <3 presto in lettura
    Un bacione

    RispondiElimina