CRUDELE COME IL SOLE di Christiana V - Recensione

mercoledì 30 marzo 2016

L’opinione di oggi riguarda un romance che mi ha tenuto piacevolmente compagnia nel pomeriggio di sabato, in cui c’è passione ma anche una protagonista che esce sicuramente dagli schemi.

(FILEminimizer) crude 3  x CS copy

Titolo: Crudele come il sole
Autore: Christiana V.
Genere: Romance, Adults
Editore: Self Publishing
(FILEminimizer) Sinossi

Credeva di poter ottenere tutto...
Rampollo di una ricca famiglia milanese e proprietario dell'azienda Prism Light, Jacopo Maria Ferrante è un uomo arrogante e ambizioso. Nella vita non ha mai dovuto conquistare nulla ma ora combatterà per realizzare la sua vendetta.
... ma la sua anima non era in vendita
Quando Clizia Diamare scopre l'esoso debito contratto dal padre non immagina il prezzo del riscatto: per un anno sarà proprietà esclusiva di Jacopo, in ufficio e tra le lenzuola.
Per preservare la gemella Elettra e salvare la pasticceria di famiglia e i suoi dipendenti, Clizia sarà costretta a trasferirsi a Milano alle dipendenze di un uomo che disprezza. Niente, però, può prepararla all'insana passione che la invade e che poco a poco si trasforma in un sentimento pericoloso e complesso.
La resa spesso è una vittoria
Un uomo difficile, una donna risoluta, una vendetta da consumare, un contratto da onorare. Perché amore e odio sono due facce della stessa medaglia.
(FILEminimizer) Recensione


Desiderio di vendetta e istinto di protezione, freddezza e passione; sembrano sentimenti opposti, ma in realtà hanno un unico carburante: l'amore.

Clizia è una donna estremamente forte, volitiva, capace negli affari e intelligente, non si lascia mettere i piedi in testa da nessuno. Ama in maniera totale la sua famiglia: la sorella gemella Electra su tutti, i genitori (nonostante il padre abbia un grosso problema che sarà la causa del disastro che si troverà a dover risolvere), ma anche tutti i dipendenti della pasticceria sono come una famiglia allargata. Lei è determinata negli affari, ma sicuramente non crudele, passionale e capace d'amare.

Il rapporto più stretto è, ovviamente quello con la gemella Electra nonostante siano come il giorno e la notte; tanto è bella di una bellezza eterea e luminosa Electra, quanto lei è scura e giunonica, non bella ma affascinante e aristocratica; Electra è dolce e timida, Clizia è forte e sicura di sé.

Jacopo Ferrante è un uomo spietato negli affari che non si ferma davanti a nulla per ottenere i suoi obiettivi, e il suo obiettivo è proprio Clizia, ma non nel senso che si potrebbe credere. Clizia è lo strumento che gli serve per raggiungere il suo scopo di vendetta e per questo deve piegarla, ad ogni costo e con ogni mezzo. Jacopo non sa cosa sia l'amore, per lui è il denaro il motore di tutto, anche per tenere vicino a sé le persone. I genitori l'hanno sempre trattato come il figlio che avrebbe dovuto seguire le loro orme, incapaci di dimostrare affetto, per loro l'unica cosa importante sono le apparenze e la ricchezza. Vivere in un clima anaffettivo, circondato da persone che cercano solo di compiacerlo per entrare nelle sue grazie, senza mai nessuno che lo contraddica o si neghi ai suoi desideri e comandi lo ha portato a essere quello che è: cinico, incurante dei desideri e della vita degli altri, pronto a dominare tutti.

Clizia e Jacopo in realtà sono molto più simili: entrambi non cedono il comando, entrambi non si fermano davanti a nulla per raggiungere lo scopo. Jacopo si rende ben presto conto che Clizia non è una delle persone con cui ha sempre avuto a che fare, lei non fugge, non ha paura di contraddirlo, non teme di prendere il sopravvento. Il loro rapporto sembra una continua lotta, una battaglia che può portarli alla felicità o alla rovina.

Clizia riuscirà a circondare il cuore di Jacopo con quel calore che gli è sempre mancato? E Jacopo riconoscerà quel sentimento mai provato prima riuscendo a mettere da parte la sua freddezza prima di commettere un errore che potrebbe costargli l'unica occasione di essere felice?

La lettura è stata molto piacevole e veloce e ci sono molti aspetti che mi hanno convinta, primo fra tutti la protagonista. L'autrice non ci parla di una donna sottomessa a un ricatto, incapace di reagire e che si innamora senza reazioni; tutt'altro, finalmente ci si trova davanti a una donna di carattere, costretta a qualcosa moralmente discutibile, questo sì, ma che non subisce passivamente, in grado di prendere in mano la situazione e, se non di ribaltarla almeno di lottare alla pari con il protagonista maschile. 

Il secondo aspetto che ho gradito è che non mi sono ritrovata davanti alle solite scene d'amore in cui l'autore calca la mano e rischia di rendere tutto volgare: niente pratiche "strane", molta passionalità ma senza esagerazioni o centrare tutto il libro su questo. Le scene non sono tante e questo è un bene, l'unico momento che non ho particolarmente gradito è una scena in particolare che è molto "ai limiti", e per la quale avrei comunque voluto una reazione più forte da una protagonista di questo tipo, o che prendesse una piega diversa.

Lo stile narrativo è diretto e scorrevole, capace di descrivere i personaggi a tutto tondo e svolgendo la trama mantenendo il ritmo

Altro aspetto particolarmente gradito è l'intreccio di questa storia con quella della serie "A letto con  il nemico" di Angela D'Angelo. Ritrovarne alcuni personaggi, anche se in modo marginale è stato davvero piacevole.

La trama è semplice e conforme ai canoni di un romance di questo genere, la particolarità reale sta proprio nel "carattere" che esprimono i personaggi femminili, nella loro indipendenza e intelligenza.

Ci sono due epiloghi: il primo riguarda Jacopo e Clizia e accontenta le lettrici (anche se  lo avrei fatto soffrire un pochi di più XD); il secondo riguarda Electra e...non ve lo svelo, perché non si tratta di un reale epilogo, è piuttosto l'inizio di qualcosa, magari di un secondo libro? Io lo spero, perché l'autrice mi ha parecchio incuriosito.

Una lettura stuzzicante.


3 commenti: