Blogtour: INFINITO+1 di Amy Harmon - Intervista all'autrice

venerdì 19 febbraio 2016


Sono tremendamente felice perché quando ho contattato Amy per chiederle un'intervista e lei mi ha risposto positivamente potete benissimo immaginare la mia emozione e la mia agitazione: intervistare una delle mie autrici preferite è qualcosa che non avrei mai creduto possibile e invece il mio piccolo sogno si è realizzato. Spero di aver fatto domande almeno un po' interessanti e quindi è con entusiasmo che vi lascio alla mia chiacchierata virtuale con Amy Harmon!

1) Ciao Amy, innanzitutto grazie per avermi concesso questa intervista. Ho letto nella tua biografia che da quando eri bambina pensavi la scrittura fosse il tuo destino. Ricordi la prima storia che hai scritto?

Ricordo chiaramente di aver scritto una storia sul cane di Charlie Brown, Snoopy. Fu un agosto MOLTO lungo.

2) Di cosa hai bisogno quando scrivi? Silenzio, musica…c’è qualche rituale in particolare che segui?

Ho quattro figli e le madri non possono essere particolarmente esigenti quando si tratta di dettagli. Scrivo a tutte le ore del giorno, in tempi diversi, con caos e tranquillità. Ma sono più produttiva quando c'è silenzio. Niente musica, nessuna voce, nulla. 

3) C'è una citazione che ti fa pensare "Ok, questo mi rappresenta appieno"?   

Mi piacciono le parole, quindi ho dozzine di citazioni preferite, ma nulla che sia il motto della mia vita. Amo una citazione di Maya Angelou. Dice "Le persone non ricorderanno cosa hai detto o cosa hai fatto. Ma ricorderanno come li hai fatti sentire."

4)  Quali sono i tuoi generi letterari preferiti? Hai uno o più autori a cui ti ispiri?

Amo tutti i generi, ma che si tratti di storici, fantasy, Sci-Fi o contemporanei ho davvero bisogno che ci sia una parte romantica nella trama. Per quanto riguarda gli autori, amo Dean Koontz, Susannah Kearsley, Penny Reid, Linda Howard, e milioni di altri. Vedi quanto sono diverse le letture che mi interessano?


5) C'è un romanzo di un altro autore (recente o meno) che hai nel cuore? Perché? 

Ho particolarmente apprezzato "L'usignolo" di Kristin Hannah. La Seconda Guerra Mondiale riesce sempre a trasmettermi qualcosa.   

6) Ora parliamo dei tuoi romanzi. I personaggi sono sempre così reali, complessi e intensi. Da dove trai ispirazione? Quale di loro riflette maggiormente la tua personalità? 

L'ispirazione mi arriva da tutto e tutti. Le idee mi vengono dalle cose più strane - frammenti di conversazioni, canzoni, articoli che leggo, le notizie quotidiane e via dicendo. Le idee sono ovunque. Per quanto riguarda i miei personaggi, penso che tutti loro abbiano un po' di ME, semplicemente perché li ho creati. Sento una vera affinità con Fern Taylor di Making Faces [Sei il mio sole anche di notte], ma anche con un personaggio che gli italiani non hanno ancora avuto modo di leggere, una ragazza dal mio primo romanzo, Running Barefoot, si chiamava Josie Jensen. Aveva molto di me.

7) In Italia possiamo leggere tre tuoi romanzi per il momento: "I cento colori del blu", "Sei il mio sole anche di notte" e ora "Infinito+1". Ognuno di loro trasmette un messaggio: tutti meritano una seconda occasione, la bellezza interiore è più importante di come si appare esteriormente...quale messaggio vuoi far arrivare con "Infinito+1"?

Penso che la morale della storia in "Infinito+1" sia che non si possono mai davvero giudicare le condizioni di chi ci sta attorno. A volte sembra che qualcuno "abbia tutto", mentre sta solo lottando per resistere alla giornata. Dovremmo essere gentili gli uni con gli altri. Essere magnanimi nei nostri giudizi.

8) In "Infinito +1" ci sono molti riferimenti alla storia di Bonnie e Clyde. Quali sono le differenze tra i tuoi personaggi e la fonte originale di spirazione? 

I miei personaggi non infrangono la legge. Sono degli incompresi e l'intera storia si basa su una congettura errata dopo l'altra. I veri Bonnie e Clyde, i fuorilegge, erano persone disperate che fecero cose terribili. Possiamo avere compassione per loro, ma non possiamo giustificarli.   

9) Blue e Wilson, Ambrose e Fern, Bonnie e Finn. Tre coppie e tre differenti rapporti. Hai un aggettivo o una frase per descrivere ognuna di queste relazioni? 

Blue e Wilson – gli opposti si attraggono e spesso tirano fuori il meglio l'uno dall'altro
Fern e Ambrose – a volte trovi la tua anima gemella in un ottimo amico
Bonnie e Finn –  a volte è l'amore a trovarti

10) C'è un brano di uno dei tuoi romanzi che è stato particolarmente difficile emotivamente  da scrivere?

Per tutti i miei libri ci sono state difficoltà per motivi differenti. A volte per la pressione di produrre, altre volte per difficoltà della mia vita. A volte semplicemente è il libro stesso ad essere difficile, ma penso che il libro più impegnativo da scrivere sia stato quello che ho appena terminato, intitolato "A Candle and a Cross". Spero che un giorno i miei lettori italiani possano leggerlo. 

11) Quale di tuoi personaggi senti maggiormente vicino?

Penso che Bailey Sheen sia il personaggio che nessuno possa fare a meno di amare, e poiché è ispirato a una persona reale - un cugino - è speciale. 

12)  Hai già idee per il tuo prossimo romanzo? Cosa ci possiamo aspettare? 

Ho appena scritto e concluso un romanzo storico intitolato "A Candle and a Cross". Sto attualmente lavorando a un nuovo e romantico fantasy, che è un genere completamente nuovo per me. Dovrebbe uscire negli Stati Uniti indicativamente nella tarda primavera.

Grazie per il tuo tempo Amy, e per l'opportunità di porti le mie domande! .

[PS: vorrei fare un ringraziamento speciale a Ely che è sempre disponibile quando i dubbi sulle traduzioni mi assalgono :-*]



24 commenti:

  1. Non vedo l'ora che escano in Italia tutti i suoi romanzi.
    Lei è fantastica!
    Ottima intervista, grande Deb!

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono sempre le interviste, ti permettono di conoscere qualche lato in più dell'autore ma anche del romanzo!!
    La citazione cha ha scelto di condividere con noi mi è piaciuta tantissimo e me la sono subito appuntata ^____^
    È stato davvero un piacere seguire il blogtour, mi ha fatto ricredere sul libro e ora sono davvero curiosissima!!!

    RispondiElimina
  3. Ormai sei diventata la donna delle interviste Deb! Hahah ❤️ Fantastica anche questa

    RispondiElimina
  4. Grande intervista! :D
    Aspetto gli altri suoi romanzi!

    RispondiElimina
  5. Intervista molto bella! Domande originali, brava :) e il fatto che stia già lavorando ad altro mi riempe di gioia! *-*

    RispondiElimina
  6. Bella intervista, belle le domande e lei è stata molto precisa nelle risposte. La mia curiosità è andata sul suo primo lavoro. Chissà se lo leggeremo un giorno.

    RispondiElimina
  7. La prima cosa che mi viene da dire è:" wowwww 4 figli!!!! C'è da inchinarsi a questa donna.Mi piace quella sua citazione perché pensandoci bene è proprio così. Mi fa piacere sapere che ha apprezzato L'usignolo,ce l'ho in lista,amo quel genere di lettura. Non vedo l'ora di leggere sia Infinity+1 che I cento colori del blu. Mi ha toccato molto nei ringraziamenti di Sei il mio sole anche di notte,scoprire che Bailey Sheen è ispirato a suo cugino. Grande autrice,bella intervista e mi auguro che anche gli altri suoi libri possano uscire presto in Italia.

    RispondiElimina
  8. La prima cosa che mi viene da dire è:" wowwww 4 figli!!!! C'è da inchinarsi a questa donna.Mi piace quella sua citazione perché pensandoci bene è proprio così. Mi fa piacere sapere che ha apprezzato L'usignolo,ce l'ho in lista,amo quel genere di lettura. Non vedo l'ora di leggere sia Infinity+1 che I cento colori del blu. Mi ha toccato molto nei ringraziamenti di Sei il mio sole anche di notte,scoprire che Bailey Sheen è ispirato a suo cugino. Grande autrice,bella intervista e mi auguro che anche gli altri suoi libri possano uscire presto in Italia.

    RispondiElimina
  9. Bella intervista :)voglio che in italia escano tutti i suoi romanzi!

    RispondiElimina
  10. Dice che il prossimo libro sarà un fantasy romantico? *__* oddio non vedo l'ora!
    Grazie per questa intervista!

    RispondiElimina
  11. Bellissima intervista *___* che onore che hai avuto! È stata carinissima! Le sue storie, per me che non sono un'amante del genere, hanno qualcosa in più rispetto agli altri libri delle sue college, per questo non vedo l'ora di leggere Infinito+1 *^*

    RispondiElimina
  12. Intervista fantastica, lei è stata carina e non immagini quanto sia stato bello per me leggerla *^*
    Non vedo l'ora di leggere il libro!!!
    Un bacioneeee!!

    RispondiElimina
  13. Intervista molto carina! :) Come lei anche io preferisco il silenzio e nient'altro :D

    RispondiElimina
  14. "Le persone non ricorderanno cosa hai detto o cosa hai fatto. Ma ricorderanno come li hai fatti sentire." Questa subito me la segno XD
    A parte tutta l'intervista che è stata fatta davvero bene, mi è piaciuta molto la domanda n°9 in cui le chiedi un aggettivo o una frase per descrivere le tre relazioni. Davvero originale, a me non sarebbe mai venuta in mente una domanda così :') Brava!

    RispondiElimina
  15. Bella intervista - le domande sono state molto ben pensate e le risposte più che soddisfacenti.
    E il fatto che lei riesca a scrivere con quattro figli per casa merita assolutamente un riconoscimento.
    Quel suo modo di descrivere le altre coppie dei suoi libri mi ha emozionata.

    RispondiElimina
  16. bellissima intervista complimenti XD ed ora aspetto di leggere questa storia **

    RispondiElimina
  17. Bellissima intervista, complimenti a voi e naturalmente a Amy Harmon

    RispondiElimina
  18. Tutti amano Bailey <3 bravissima Deb e viva Amy
    Un bacione

    RispondiElimina
  19. Bellissima intervista :)
    Speriamo che pubblichino altri libri della nostra Amy ^^

    RispondiElimina