La canzone della settimana #2

domenica 10 gennaio 2016


La mia rubrica settimanale. Oggi la canzone che avevo preparato doveva essere un'altra, ma visto che quando possibile vorrei rispecchiasse in qualche modo la settimana che ho trascorso, l'ho cambiata in corsa, e in realtà sono due le canzoni che presento oggi perché sono entrambe perfette e non riuscivo a scegliere quale esprimesse  meglio il momento.

Altro cantante che amo, con il quale ho praticamente trascorso il passaggio tra adolescenza e età adulta, o quasi. Ligabue non ha bisogno certo di una mia presentazione, direi che tutti lo conoscono anche e soprattutto per i suoi testi sempre molto attuali. (se me lo chiedete, nell'eterna diatriba tra chi ama Ligabue e chi Vasco Rossi io non ho alcun dubbio, quindi non vi aspettate di vedere mai una canzone di Vasco in questa rubrica, totalmente impossibile, non mi piace proprio!).

Ci sono tante canzoni che in qualche modo mi hanno toccato nei suoi dischi più vecchi, e altre negli ultimi, però questa settimana in particolare alcuni avvenimenti mi hanno riportato alla mente alcune sensazioni del passato per le quali queste due canzoni mi sono sempre sembrate calzare a pennello, e non ho saputo scegliere. E per chi come me crede (e spera) nelle coincidenze, dopo tanto che non le sentivo me le sono ritrovate riproposte in TV proprio in settimana.

La prima canzone è "Piccola stella senza cielo". Per chi non sapesse come è nata vi lascio alle parole di Ligabue riportate sul canale LigaChannel

«"Piccola stella" è un'amica di Luciano che paga lo scotto di vivere la vita e l'amore con troppa ingenuità.  La canzone centra perfettamente un sentimento comune a molte ragazze "che vorrebbero permettersi il lusso di essere anche ingenue e di poter credere nella potenza di un sentimento senza doversi preoccupare della vulnerabilità che questo comporta."»
«Cosa ci fai 
In mezzo a tutta questa gente 
Sei tu che vuoi 
O in fin dei conti non ti frega niente»

QUI TROVATE IL LINK AL VIDEO (CONCERTO ARENA DI VERONA)

Per quanto riguarda "Quella che non sei" in realtà la mia interpretazione si discosta un pochino da quella data dallo stesso Ligabue, o meglio, si limita alla parte relativa alla difficoltà della lotta per essere sé stessi nonostante i giudizi o le pressioni che si subiscono, non al riferimento all'anoressia (fortunatamente disagio che direttamente non ho mai vissuto).
«Ti ho vista vergognarti di tua madre
fare a pezzi il tuo cognome
sempre senza disturbare che non si sa mai.[...]
C'è un posto dentro te che tieni spento
è il posto in cui nessuno arriva mai
quella che non sei.»

QUI IL LINK PER ASCOLTARLA



PICCOLA STELLA SENZA CIELO

Cosa ci fai
In mezzo a tutta
Questa gente
Sei tu che vuoi
O in fin dei conti non ti frega niente
Tanti ti cercano
Spiazzati da una luce senza futuro.
Altri si allungano
Vorrebbero tenerti nel loro buio
Ti brucerai
Piccola stella senza cielo.
Ti mostrerai
Ci incanteremo mentre scoppi in volo
Ti scioglierai
Dietro a una scia un soffio, un velo
Ti staccherai
Perché ti tiene su soltanto un filo, sai
Tieniti su le altre stelle son disposte
Solo che tu a volte credi non ti basti
Forse capiterà che ti si chiuderanno
gli occhi ancora
O soltanto sarà una parentesi
di una mezz'ora
Ti brucerai
Piccola stella senza cielo.
Ti mostrerai
Ci incanteremo mentre scoppi in volo
Ti scioglierai
Dietro a una scia un soffio, un velo
Ti staccherai
Perché ti tiene su soltanto un filo, sai
Ti brucerai
Piccola stella senza cielo.
Ti mostrerai
Ci incanteremo mentre scoppi in volo
Ti scioglierai
Dietro a una scia un soffio, un velo
Ti staccherai
Perché ti tiene su soltanto un filo.
QUELLA CHE NON SEI

Io ti ho vista già, eri in mezzo a tutte le parole che
non sei riuscita a dire mai.
Eri in mezzo a una vita che poteva andare ma
non si sapeva dove...
Ti ho vista fare giochi con lo specchio
e aver fretta di esser grande
e poi voler tornare indietro quando non si può.

Quella che non sei
quella che non sei non sei
ma io sono qua e se ti basterà
quella che non sei, non sarai
a me basterà.

C'è un posto dentro te in cui fa freddo
è il posto in cui nessuno è entrato mai
quella che non sei.

Io ti ho vista già eri in mezzo a tutte le tue scuse
senza saper per cosa.
Eri in mezzo a chi ti dice "scegli": o troia o sposa.
Ti ho vista vergognarti di tua madre
fare a pezzi il tuo cognome
sempre senza disturbare che non si sa mai.

Quella che non sei
quella che non sei non sei
ma io sono qua e se ti basterà
quella che non sei, non sarai
a me basterà.

C'è un posto dentro te che tieni spento
è il posto in cui nessuno arriva mai
quella che non sei.

Ti ho vista stare dietro a troppo rimmel
dietro un'altra acconciatura eri dietro una paura
che non lasci mai.

Quella che non sei
quella che non sei non sei
ma io sono qua e se ti basterà
quella che non sei, non sarai
a me basterà.

C'è un posto dentro te in cui fa freddo
è il posto in cui nessuno è entrato mai.
Quella che non...la la la la la la la la
la la la la la la la la la la la la la la...


Grazie a chi è passato a farmi compagnia anche questa settimana. <3


7 commenti:

  1. Io adoro Liga e hai scelto due canzoni splendide! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io lo amo particolarmente come cantante :)

      Elimina
  2. "Piccola Stella Senza Cielo" è una canzone che mi ha letteralmente accompagnata nell'adolescenza: mi è stata fatta conoscere dalla fiamma che avevo all'epoca, ce la siamo dedicata più volte, mi sono innamorata della melodia e di quelle parole forse tanto quanto mi ero davvero infatuata di quel Lui. Poi quel Lui se n'è andato - gli amori giovanili non sempre restano ^^ - e quella canzone mi è rimasta nel cuore, non solo perché collegata a quei momenti, ma anche perché sono quelle canzoni che strimpelli con la chitarra, con gli amici, attorno al fuoco.. guardando le stelle meravigliose che è possibile vedere ai campi estivi (si, sono stata Scout ^^)... è una canzone che mi ha dato tanta magia e tanta dolcezza, ecco perché ne sono affezionata.
    Diciamo che ha reso il Liga rocker anche un po' romantico, cosa che male non fa mai. ^_^ Dando proprio ad intendere che tutto è possibile!

    "Quella che non sei" è sempre stata, invece, un po' meno sentita, ma il testo è qualcosa di strong come spesso Lui è capace di fare.
    Perdona lo svarione, ma il Liga è il Liga ;)

    RispondiElimina
  3. Adoro Liga, anche se negli ultimi tempi non ascolto molta musica. Hai scelto due belle canzoni e anch'io non amo Vasco Rossi.

    RispondiElimina
  4. Adoro Liga, anche se negli ultimi tempi non ascolto molta musica. Hai scelto due belle canzoni e anch'io non amo Vasco Rossi.

    RispondiElimina