Recensione: UN AMORE COI FIOCCHI di Jessica Maccario

mercoledì 23 dicembre 2015

E come promesso la seconda recensione per un racconto che mi ha trasportato dritta dritta nell'atmosfera romantica e magica del Natale.


UN AMORE COI FIOCCHI

Titolo: Un amore coi fiocchi
Autore: Jessica Maccario
Autoconclusivo
Editore: Self publishing
Genere: Romance

Sinossi
Tre anni.
Tre anni di rimpianti, ricordi, lacrime.
Da quando Adriano è fuggito con la sua amante, Chiara non ha fatto altro che aspettare il suo ritorno.
Finché non incontra Nicola. Un uomo dolce, passionale, vulnerabile, con degli splendidi occhi ambrati che sfiorano la sua anima tormentata. Maestro di ginnastica nella stessa scuola di sua figlia, ha il compito di dirigere la recita di Natale. Nicola non sa come gestire quei bambini scalmanati, Chiara non sa come affrontare il futuro. Qualcosa preoccupa la sua piccola Rachele e lei vuole venirne a capo. Un incontro speciale, il desiderio di aiutarsi a vicenda e i fiocchi di neve che fanno da sfondo ai sentimenti nascenti.
Mancano quattro giorni alla festa più attesa dell’anno, il Natale è ormai alle porte e Chiara sembra aver ritrovato il suo ottimismo. Ma l’arrivo del marito la mette in profonda crisi. Nicola è davvero disposto a rimanerle accanto? E Chiara, chi desidera nella sua vita?
Buona lettura. 
LA MIA OPINIONE

«Non voglio essere solo un sollievo per te [...] Adriano è rimasto con me perché doveva riprendersi da una storia finita male, ha preso da me ciò di cui aveva bisogno e poi se n'è andato. Pretendo di meglio da te.»

Una madre separata che nutre ancora speranza in un marito che l'ha delusa nel peggiore dei modi; un uomo che ha nel cuore una perdita incolmabile e il senso di colpa. Due vite che si incontrano, qualche problema da risolvere e un sentimento dolce e intenso che nasce sullo sfondo di un magico Natale.

Chiara è una mamma single, abbandonata dal marito ma ancora legata al ricordo di quel sentimento che sembra non abbandonarla, nonostante la delusione e la rabbia. Lasciarsi andare e avere di nuovo fiducia per lei è difficile, ma il suo cuore la pensa diversamente, è pronto ad aprirsi di nuovo all'amore. Indipendente, capace di gestire le situazioni pratiche, quando si tratta di sentimenti prende il sopravvento la sua parte irrazionale: rabbia, delusione, passione. Una donna reale, che affronta problemi concreti, con una vita quotidiana scandita dagli impegni lavorativi e le necessità della figlia, alla quale è legatissima, l'unica cosa bella scaturita da un matrimonio che l'ha lasciata distrutta nell'anima.

Nicola è un giovane insegnante di ginnastica che, per motivi che si scopriranno in seguito, si trova a sostituire un'insegnante con il compito di gestire la recita di Natale alla quale partecipa anche la figlia di Chiara. Una persona sorridente, positiva, dolce e affabile. Ha un grande dolore nel cuore, ma nonostante questo non ha paura di lasciarsi andare a un sentimento improvviso come quello che sente per Chiara non appena la incontra.

Chiara e Nicola si avvicinano sin da subito, attrazione e sentimenti sembrano ottime premesse. Ci sono però questioni da risolvere, fiducia da conquistare, storie passate e presenti da superare. Possono farcela e scoprire di essere giusti l'uno per l'altra, o la vita riuscirà a spezzare sul nascere la loro storia?

Come ormai mi ha abituato Jessica, le sue storie d'amore sono romantiche e dolci, ma ben ancorate alla realtà. La caratteristica comune ai suoi racconti e che gradisco maggiormente è la sua capacità di dare voce ai tumulti interiori dei protagonisti, comunicandone disperazione e rabbia proprio come sono presenti in ognuno di noi, creando personaggi nei quali ci si può facilmente identificare e vite e problemi che si possono riconoscere come reali.

La lettura è molto scorrevole e ho avuto la sensazione di ritrovarmi nell'atmosfera di quei romantici film di Natale in cui l'amore sembra arrivare come un dono per concederci quella gioia e quel calore di cui abbiamo bisogno. 

Ecco, questo racconto lo definirei come una fiammella che riscalda in una fredda serata invernale. 


2 commenti:

  1. non so come fai a tirare fuori il meglio persino dai racconti ma ci riesci, con delle analisi sempre precise. Ancora una volta le tue parole mi hanno emozionata :) grazie, davvero, sei speciale <3

    RispondiElimina