Recensione in anteprima: AIDAN di Laura Rocca

giovedì 3 dicembre 2015

Buongiorno! Stamattina vi parlo di un racconto in uscita domani che ho avuto il piacere di leggere in anteprima grazie all'autrice.
Si tratta dello spin-off della serie "Le cronistorie degli elementi" di Laura Rocca, della quale ho avuto già modo di parlarvi attraverso la mia recensione del primo volume "Il mondo che non vedi" (trovate qui la mia recensione)

La serie mi ha colpito e ne sono rimasta affascinata, quindi sono stata molto felice di sapere che sarebbe stato pubblicato uno spin-off dedicato al protagonista maschile.

AIDAN


Titolo: Aidan
Autore: Laura Rocca
Serie: Spin off “Le cronistorie degli elementi”
Editore: Self publishing
Genere:Urban Fantasy/Paranormal Romance
Pagine: 158
Sinossi

Il fuoco è il mio elemento, la rabbia verso i miei nemici quello che mi spinge ad andare avanti, il coraggio ciò che fa di me uno dei guerrieri più forti tra i custodi degli elementi. 
Non ho paura del dolore, ne ho già conosciuto troppo; non temo la morte, è già venuta a farmi visita molti anni fa e non mi ha avuto per un soffio; il mio cuore è di ghiaccio e nulla lo ha mai scalfito. 
Poi è arrivata lei. 
Ho percepito emozioni che non conoscevo, provato sentimenti di cui non sapevo l’esistenza; sono cambiato. Allora mi è stato portato via tutto. Di nuovo. 
Come potrò vivere per sempre sapendo che non sarò mai degno dell’unica persona che abbia mai amato?
Recensione

Siamo tornati nell'affascinante mondo dei Custodi degli Elementi, siamo tornati nella fantastica terra di Gallaibh e ritroviamo il nostro amato Aidan, protagonista dall'apparenza fredda e impavida che nasconde un cuore appassionato.

Questo spin-off mi ha fatto felice, e non poteva essere altrimenti per una come me che con i punti di vista maschili va a nozze! Finalmente, e lo dico a gran voce, ho potuto entrare dentro la mente del protagonista. 

Se nel primo libro gli avvenimenti e la storia si svolgevano seguendo in particolar modo la protagonista Celine, mostrando sì la crescita e i cambiamenti di Aidan ma da esterni, in modo che alcuni aspetti e passaggi non venissero completamente in luce, questa volta l'autrice ha voluto raccontare ciò che ha passato Aidan, attraverso i suoi occhi e le sue sensazioni.  

Questo "viaggio" ci fa scoprire un protagonista diverso, un ragazzo la cui irriverenza, i battibecchi e la chiusura ai sentimenti trovano ampiamente motivazione e prendono un significato. Aidan ha sofferto nell'infanzia, ha perso tutto e questo sentimento l'ha accompagnato nella crescita imprigionando il suo cuore in una barriera fatta di senso di colpa e di paura nel lasciarsi andare; ora possiamo comprenderlo, capire quale percorso l'abbia portato a diventare ciò che è esternamente, ma ci viene data anche occasione di scoprire come in realtà il vero Aidan, quello che tiene imprigionato e non lascia mai trasparire sia invece dolcissimo e romantico, pieno di amore da dare e di passione, oltre a fedeltà incondizionata, anche a costo di sacrificio.

Aidan fa errori, allontana persone per lui importanti solo perché è fermamente convinto che l'amore renda deboli, fino a quando quel sentimento tocca anche lui e allora il suo cuore sboccia, letteralmente. Il suo modo di esprimere amore è totale, fatto di piccoli gesti, di complicità, di elettricità.

Quando l'ostacolo più grande si frappone tra lui e la felicità, potrebbe tornare a essere quello di prima, distante, freddo; invece non può riuscirci, ormai la corazza è stata scalfita, indietro non si torna, può solo cercare di compiere il suo dovere, che ormai è diventata anche la sua ragione di vita: proteggere Celine.

La particolarità di questo spin-off è quella di non ripetere completamente la storia rivista da un altro protagonista, ma di richiamare alcuni momenti più decisivi e significativi, oltre a raccontare episodi inediti del passato e introdurre nuovi personaggi che, forse, incontreremo nei seguiti. Per questo è certamente un testo che può comprendere appieno chi ha letto "Il mondo che non vedi", ma potrebbe essere anche un modo per iniziare a conoscere proprio Aidan e rimanerne catturati al punto da dover leggere assolutamente il primo libro della serie.

La narrazione dell'autrice è caratterizzata da una scrittura poetica che affascina, pur nella sua semplicità e scorrevolezza. Le sensazioni e i sentimenti vengono trasmessi con delicatezza, senza mancare di cogliere anche quel pizzico di passionalità e tensione che coinvolge.

Decisamente consigliato, in attesa che la prolifica penna dell'autrice ci regali il secondo volume.


La mia valutazione:    





4 commenti:

  1. Grazie mille per lo spazio, per aver letto Aidan e per aver fatto una recensione così bella e accurata come sempre!
    Spero che anche gli altri possano conoscerlo meglio ed amarlo, come sai per me è il mio personaggio più importante!

    RispondiElimina
  2. Bella recensione! Già avevo voglia di leggerlo... Ora vado a scaricarlo!! E' sempre bello vedere le cosa dal punto di vista dell'altro protagonista, soprattutto di un personaggio come Aidan, così misterioso e intrigante... ;)

    RispondiElimina
  3. bellissima recensione ho le cronistorie degli elementi e quindi devo sicuramente acquistare anche questa chicca davvero

    RispondiElimina
  4. Bellissima recensione <3 ti abbraccio e viva Aidan

    RispondiElimina