Segnalazione KEEP WAITING di Tessa M.Salice

giovedì 23 aprile 2015

Ed ecco un'altra segnalazione per voi lettori. Ancora un urban fantasy romance, ma questa volta si tratta del primo di una serie composta da 4 volumi.
Un grande amore, esseri alati, pericoli...tutti gli ingredienti giusti per un romanzo di questo genere che dalle premesse sembrerebbe essere molto appassionante!

«Desidereresti rinunciare a questo momento?» le sue mani risalivano dalle spalle al mio viso, accarezzandomi. «Farò in modo di mantenere le distanze, desiderarti mentre non sono osservato. Ti salverò, anche a costo di dannarmi.»
KEEP WAITING



Titolo: Keep Waiting
Autore: Tessa M.Salice
Editore: Self Published
Genere: Urban Fantasy Romance
Pagine: 295 (352 cartaceo)
Prezzo: €.0,99 ebook 

Data pubblicazione: 23 febbraio 2015
Sinossi:
Quando due esseri alati si scontrano, Nina è l’unica a poterli vedere. 
Chi sono i Veglianti, i misteriosi viaggiatori in grado di trascendere il tempo e lo spazio? E perché quegli esseri chiamati Unseelie le danno la caccia? 
Le ombre di un passato a lei sconosciuto e i pericoli di un futuro incerto, non le impediscono di lottare per conquistare un amore perduto e ritrovato, quello per Allan, disposto a tutto pur di difenderla. 
Perché nulla, quando viaggia nel tempo, è come sembra. Tutto può cambiare. 
BOOKTRAILER



L'autrice si presenta:

Tessa M.Salice:  Sognatrice, aspirante scrittrice e talvolta persona seria.
Tessa Salice è solo uno pseudonimo, la M dice tutto di me.
Sono nata nell'inguardabile, almeno stilisticamente, decennio di fine secolo, dove una salopette era l'ultimo grido in fatto di moda e il marsupio l'elemento cult.
Sono una grande fan del Doctor Who (It's bigger on the inside, if You know what I mean) e adoro la realtà nipponica. La mia intera infanzia si racchiude in una sfilza sconclusionata di anime, manga e Final Fantasy (alzi la mano chi non ha pianto alla morte di Aeris o ha riso di gioia per Squall e Rinoa. Per inciso, se qualcuno la sta davvero alzando, verrà fucilato dai congiuntivi feriti. E i ragazzi fanno male come coltelli affilati, provare per credere).
Amo la lettura, penso che il libro sia l'invenzione più fiabesca e meravigliosa cui l'uomo potesse giungere, tanto che ne ho fatto il mio corso di studi.
Ho anche provato a realizzare un fumetto, in preda alla furia folgorante della tremenda creazione, ma ahimè sono una che si stanca in fretta (prima vignetta, scritta iniziale, scarsa - quasi nulla- capacità artistica).
Nonostante ciò ho scritto un libro, si l'ho anche terminato, quindi dovrei iniziare a ricredermi sulla costanza che metto nelle cose.

Altre curiosità (imbarazzanti) che potrebbero interessare (o anche no):
- Una volta ho preso sottobraccio uno sconosciuto e l'ho trascinato giú dal treno convinta che fosse la persona con cui stavo viaggiando. Inutile aggiungere che mi ha guardato malissimo.
-Ho paura del buio, così tanto che sono arrivati a regalarmi delle lucine notturne. La prima era rossa, e mi inquietava più il bagliore che emanava che l'oscurità intorno. Alla seconda, blu, sono stata più fortunata. Ora però ho finito la fase dell'outsider e sono passata al bianco. Classy, non trovate?
-Ho una avversione inguaribile per le farfalle e qualsiasi cosa ci si avvicini anche solo vagamente. Un vago molto generico, se si includono anche cimici e tutto l'ordine sacrificabile degli insetti. (Gli scarafaggi, vogliamo parlare degli scarafaggi?)
-So farmi odiare solo con due parole: The game.

CONTATTI:
Pagina FB


4 commenti: