SOLTANTO UN ALTRO GIORNO di Federica Nalbone - Recensione in Anteprima

domenica 15 marzo 2015


Sono felicissima di poter fare questa recensione in anteprima. Quando l'autrice mi ha contattata per chiedermi se avessi la possibilità di inserirla tra le letture non ero sicura di potercela fare, è un periodo veramente colmo di lavoro e scadenze, ma la sinossi mi aveva particolarmente incuriosito e la brevità del testo mi ha convinto a tentare l'impresa.
Come molto spesso mi accade mi ritrovo ad essere come "scelta" da un libro, per non so quale particolare sensazione vengo inesorabilmente attratta,e anche in questo caso posso dire che l'istinto non mi ha deluso affatto!


«Sto sprofondando nella perdizione, ma con lui sono certa di volare.»
SOLTANTO UN ALTRO GIORNO


Titolo: Soltanto un altro giorno
Autore: Federica Nalbone
Editore: Selfpublished
Pagine: 108
Genere: Romance Contemporaneo
Formato: ebook

Pubblicazione: 16 marzo 2015





Sinossi
Può un colpo di fulmine mettere in discussione una vita intera?
Candice Hunt, ventotto anni, si trova in discoteca quando incontra e conosce Sebastian. L'attrazione è immediata e i due vivono una serata perfetta, ma lui, inaspettatamente, non la richiama più.
Dopo sette giorni di inutile attesa Candice è certa di aver preso un abbaglio e di essersi illusa, però decide di tornare in quella stessa discoteca per poterlo rivedere. Il secondo incontro avviene ed è molto diverso dal primo: qui emerge la diffidenza di Sebastian perché Candice rappresenta tutto ciò che lui odia. Le spiegherà le sue motivazioni a condizione che lei lo segua subito in un posto, ed è un percorso travagliato quello che li attende, fatto di incontri e scontri, con la certezza di non poter vivere una storia d'amore alla luce del sole e l'illusione di potersi concedere soltanto un altro giorno insieme. Ma i giorni si sommano e con essi l'inevitabile scelta che li attende. Un altro giorno è abbastanza?
La mia opinione

"E non cerco qualcuno che mi risani o guarisca, cerco solo qualcuno che capisca.”

Una storia d'amore che arriva dritta al cuore, intensa, dolce, moderna, uno spaccato di società reale in cui si affrontano temi attuali e controversi, due protagonisti che sapranno conquistare i lettori con il loro coraggio e la loro determinazione

Quella che l'autrice ci narra è la storia di due giovani provenienti da situazioni sociali completamente diverse che il destino ha deciso di far incontrare. Un destino al tempo stesso benevolo e beffardo, perché se da un lato li unisce con un sentimento fulmineo e profondo che va oltre la semplice attrazione, dall'altro li mette di fronte all'amara consapevolezza che quello stesso sentimento vissuto alla luce del sole provocherebbe forti sofferenze in persone che hanno già subito un terribile dolore.

Ho amato entrambi i protagonisti, così reali e immersi nella vita di oggi, con due caratteri all'apparenza diversi ma in realtà profondamente simili. 

"Soltanto in quel momento capisco che il dolore fa ormai parte di me e della mia vita. Non lo sapevo, forse un tempo non ero così e la mia razionalità era dettata dalla fortuna e dalle spensieratezza, ma adesso è diverso: il dolore mi ha formata e scolpita creando dei solchi nella mia anima.”


Candice è una giovane donna, figlia di una famiglia altolocata ha seguito le orme del padre diventando avvocato e lavorando nel suo studio legale. Ma anche se questo potrebbe far pensare a una ragazza con una vita semplice e la carriera spianata, in realtà Candice ha sempre dovuto lottare per essere all'altezza delle aspettative paterne, ha lavorato sodo focalizzando tutta la sua determinazione, la spigliatezza e l'intelligenza nel lavoro. E' cresciuta con la forte convinzione che tutti abbiano il diritto di essere difesi, e attende solo l' occasione giusta per dimostrare le sue capacità. Nella sfera privata invece è meno disinvolta, è disillusa, per lei è difficile aprirsi e lasciarsi andare, non vuole accontentarsi di qualcosa di meno di un sentimento che le faccia vibrare forte il cuore, un sentimento che sembra impossibile da trovare nella vita reale. 

"Tutto in lui è vago, sospeso e quasi inafferrabile. Occhi verde-azzurri che sembrano acqua intangibile, alcune lentiggini sul viso che lo differenziano dal resto dei ragazzi, le labbra piene e carnose.(...) Tutto si muove intorno a lui che invece rimane solido. Io credo sia un ragazzo dolcissimo, particolare e molto intelligente, furbo. Glielo leggo nello sguardo sognante che ha."

Sebastian è giovane ma tutto in lui fa capire che ci si trova davanti ad un uomo, che non è il solito ragazzo spensierato pronto a divertirsi rimorchiando ragazze per una serata. Sebastian (Bash) è cresciuto in un luogo che avrebbe potuto farlo diventare un teppista o peggio, ma una famiglia solida e unita alle spalle ha trasformato un ambiente ostile in un'occasione per tirare fuori il meglio di sé, i veri valori di affetto e amicizia. E saranno proprio queste sue caratteristiche a fargli affrontare uno dei dolori più grandi della vita con coraggio, maturità e un forte senso di protezione e altruismo


«Ti amo da quando ti ho vista la prima volta. Ti ho amato per tutti i mesi in cui siamo stati separati e da allora ti amo ogni giorno di più.»

Il sentimento che unisce Candice e Bash è immediato, di quelli che tutti vorrebbero provare almeno una volta nella vita. Le loro anime si riconoscono all'istante, sanno che tra loro c'è qualcosa di diverso e profondo. Ma poi tutto cambia e, improvviso come l'arrivo dell'amore saranno il rancore e la rabbia per un passato ingiusto e un presente doloroso a rischiare di dividerli per sempre. Le loro differenze, i loro credo potrebbero essere inconciliabili e dovranno capire quanto siano capaci di non lasciarsi travolgere dagli avvenimenti pur di difendere ciò che li unisce.

Nonostante la brevità del romanzo l'autrice è riuscita a farmi entrare in empatia con questi due protagonisti. Mi ha trasmesso con forza tutto i loro sentimenti: il dolore, la rabbia, il senso di ingiustizia, l'amore. I problemi vengono sviscerati, le ragioni spiegate, nulla è lasciato in sospeso. Ho particolarmente apprezzato la scelta dell'ambientazione che descrive uno spaccato reale della nostra società affrontando temi attuali e controversi
Il libro è quasi interamente scritto seguendo il punto di vista della protagonista, e questo certamente aiuta a comprendere certe sue scelte e certe sue affermazioni, tranne per quanto riguarda l'ultimo capitolo e l'epilogo. Qui l'autrice secondo me ha fatto la scelta che mi ha definitivamente conquistata, dandoci l'occasione di "entrare" nella mente di Sebastian, facendoci capire ancora meglio quanto questo uomo sia capace di un amore vero e solido.

Una storia d'amore che scorre veloce ed arriva, a cui non occorre un finale "classico" per essere perfetta!

La mia valutazione:    CUORECUORECUORECUORECUORE 


Nessun commento:

Posta un commento